La nube islandese: tutto il male non vien per nuocere.

Ho un vago piacere per quello che sta succedendo in Islanda e condizionando indirettamente tutta Europa.
La gente deve capirlo finalmente che l’aereo và usato solo per distanze superiori ai mille chilometri.
Non esiste che per fare Milano-Roma devi prendere un’aereo quando con circa lo stesso tempo puoi andare in Tav.
Il concetto di mobilità và rivisto urgentemente.. e con tutti i costi per le linee veloci in Europa (una irrisoria percentuale rispetto a quanto è costata in Italia) ho piacere che per un pò tanta gente sia costretta ad utilizzare la via ferrata.
Alla fine un’aereo consuma tanto di più e trasportando 1/10 di quello che può trasportare un treno.
Forse è la volta buona che le (deserte) linee veloci italiane possano farsi un pò di pubblicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *