Il Debito pubblico ci sta sommergendo ma aiutiamo la Grecia

Sento con stupore ai tg il grande dramma Greco e i cittadini che nemmeno capiscono cosa stia succedendo.
Subito Tremonti si è detto disponibile ad aprire il portafogli per regalare liquidità ai vicini, forse farebbe meglio a guardare in casa sua.
Secondo l’ISTAT, nel 2008 il debito pubblico italiano era pari a quasi 1.664 miliardi di euro (wikipedia), ovvero il 105,8% del PIL, in crescita rispetto al 103,5% dell’anno precedente[9], ponendo in quell’anno l’Italia al quinto posto al mondo nella classifica dell’indebitamento in rapporto al PIL e al secondo posto per valore del debito in termini assoluti, soltanto dietro al Giappone. La spesa per interessi, anch’essa in aumento, supera gli 80 miliardi di euro, ovvero il 5,1% del Prodotto interno lordo.
Io non voglio allarmare nessuno, ma se domani o dopo domani qualche banca d’affari declassa i Titoli di Stato italiani come spazzatura forse qualche fondamento di verità per poter aprire un paracadute adesso e non dare solidarietà facile alla Grecia c’era.
Da questo punto di vista piena approvazione dell’idea contraria dell’opinione pubblica tedesca. (sono sempre più convinto che la Germania sia un grande esempio di democrazia che funziona)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *