Calcio: mentalità all’italiana?

Stadi italiani, solo violenza?


Guardo con sempre meno interesse il calcio.
Ieri lancio di sassi contro il treno degli avversari nella mia Mantova per il pareggio che sà di retrocessione della squadra locale. Oggi uova contro il Padova, scontri a Napoli e toni duri a Torino per una squadra ormai allo sbando (lasciamo perdere).
Invidio tantissimo l’Inghilterra, gli stadi dove tutti stanno seduti e sei a 90 cm dal campo. Invidio le prigioni dentro gli stadi dove finiscono direttamente tutti quelli che confondono lo stadio come luogo di libertà dalle regole e non di evasione e basta.
Ormai dell’agonismo dello sport non c’è più nulla. Resta uno sport ormai televisivo con stadi brutti, poco family friendly e dove conta solo la comunicazione e urlare per farsi vedere migliori rispetto agli avversari.
Meglio darsi all’ippica.. forse qualche volta amare il vero sport farebbe meglio a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *