Carte di Credito e riconoscimento di identità al supermercato: un problema di privacy?

In pieno tempo di crisi, di manovre economiche e di dibattiti vuoti sulla tranciabilità del contante prima portata a 1000€ (news) e ora probabilmente riportata di nuovo a quello che è attualmente (2500€)(news) tutti parlano di dover incentivare la moneta elettronica per i pagamenti.
Moneta elettronica quindi Carta di Credito.

Non mi dilungherò con dati e costi volendo sottolineare che in Italia averla è carissimo ma vorrei parlare dell’esibizione per il pagamento con la stessa di un documento di identità.

Sostanzialmente la maggior parte delle grandi catene di supermercati attualmente fanno pagare con la Carta soltanto con l’esibizione alla cassiera di un documento con foto.

Se da un lato i contratti delle carte permettono la facoltà di identificare il cliente che intende pagare dall’altra parte sorgono alcuni comprensibili dubbi sulla fattibilità e sulla legittimità di una cosa del genere per alcuni banali motivi di privacy:
– la cassiera non è un pubblico ufficiale,
– non c’è alcuna verifica sostanziale se non visiva sul documento,
– non c’è alcuna trascrizione degli estremi del documento e infine
– non c’è alcuna certificazione legale sul trattamento dei dati e sul trattamento della privacy ne all’ingresso ne durante il pagamento.

Se fossimo in un paese normale il garante della privacy regolamenterebbe su questa cosa.

Per chiudere vi lancio una provocazione.
Se domani andassi a comprarmi un oggetto di valore, un iPhone per esempio con una carta di debito senza il nome in rilievo, mostrassi un documento di identità scaduto (quindi senza valore) e firmassi come “Topo Gigio” la ricevuta. Se dopo un secondo dopo questo acquisto bloccassi la carta non riconoscendo l’acquisto fatto? Voi pensate che non riuscirei affermando il falso che la carta è stata rubata a farmi riaccreditare i soldi del telefono?

Meditate Gente….
Vi attendo con i vostri commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *