Ubuntu 12.04 LTS: un buon motivo per abbandonare questa distro linux

Voglio parlare brevemente con voi della nuova distribuzione Linux a lunga scadenza rilasciata da Canonical.
Già con la precedente versione 11.10 si era fatto capire che il futuro di questa distribuzione sarebbe stato un futuro più user friendly e più “graphical oriented“. Detto questo la nuova versione non fa altro che confermare che ormai la strada intrapresa da Ubuntu è quella di cercare un consenso con le funzionalità inutili e pesanti. Citando la fondamentale novità di queste ultime versioni dobbiamo parlare di Unity, il nuovo motore grafico che con Gnome 3 praticamente rende questa distribuzione una “copia spinta” di Windows a livello di grafica.
L’interfaccia di Unity viene dalle nuove interfacce di alcune app degli smartphone e ha sostituito gnome come motore grafico principale.
Sostanzialmente la strada intrapresa da Ubuntu è quella di offrire una grafica molto colorata e a mio avviso di cattivo gusto per chi dal proprio desktop esige una esperienza più grande e meno user friendly dal proprio lavoro.
Ubuntu resta la prima distro open è vero ma la mia opinione è. Se devo avere del software libero che diventa pesante, graficamente ineccepibile e in pratica simile a Windows che senso ha non avere Windows stesso?
Il mio concetto di software libero prevede che una serie di applicativi open source siano funzionalmente migliori rispetto al sistemi operativi dei competitor. Migliori non come grafica, come interfaccia ma migliori come usabilità. Dopo ben sei anni devo dire che per quanto mi riguarda la mia storia d’amore con Ubuntu finisce perchè hanno deciso di voler assomigliare all’inefficienza di Windows e all’essere schiavi della grafica. Non è questo quello che mi aspetto dal software libero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *