Disinstallare Ubuntu/Linux: recuperare lo spazio su disco usato da linux

Se avete scelto di abbandonare Ubuntu, ripristinando il Master Boot Record e di ritornare all’utilizzo esclusivo di Windows avrete di sicuro davanti a questo problema.

Windows non riconosce più lo spazio di disco partizionato con linux in ext3 e per la linux-swap.

Per recuperarlo ci possono essere tante soluzioni, io vi propongo le più semplici.

La prima prevede di recuperare lo spazio partizionato convertendo le partizioni in nuove partizioni windows friendly.

Per fare ciò avviate una live cd di ubuntu, andate nel menù Applicazioni > Accessori > Terminale e poi digitate “sudo gparted” e premete Invio.

Cercate nel tool grafico la partizione di linux da cancellare (il formato generalmente è ext3 o ext4), selezionatela e premete sul tasto “elimina“.

Adesso cliccate sullo spazio appena liberato col tasto destro e selezionate “nuovo“. Adesso Potrete creare quante partizioni vorrete, un buon formato per windows è l’ntfs o il FAT32.

In ultimo luogo premete su applica nel menù dei bottoni ed il gioco è fatto! In windows avrete un’altra lettera che vi rappresenterà la partizione ex linux.

La seconda soluzione prevede di re-installare windows da zero (è più onerosa ma sicuramente migliore) includendo lo spazio partizionato.

Dovete procede allo stesso modo della soluzione di prima.. con la differenza che non dovete partizionare lo spazio liberato. Una volta fatta questa operazione con una live cd di linux dovrete reinstallare windows (dopo aver opportunamente fatto copia dei dati) e al momento di selezionare la partizione dove installare windows fare l’unione tra lo spazio libero e l’altra partizione.

In ultimo luogo potrebbero esistere dei tool che permettono di unire le partizioni promettendo di mantenere i dati. Vi consiglio di evitarli per non perdere dati. Piuttosto E’ meglio fare l’operazione che vi ho consigliato dopo essersi cautelati con puntuali backup.

Per domande specifiche sono a disposizione o sul forum o qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *