Che cosa bisogna sapere e fare se si perde un Blackberry, iPhone o MAC

Anche se viviamo nell’epoca della crisi globale comprare un cellulare costoso e usare gli ultimi modelli dei telefoni Android, iPhone o Windows phone, non è solo qualcosa che riguarda le nostre esigenze tecnologiche, ma è anche una questione di stile e di moda. Un oggetto di lusso, quindi, va usato con cura e cautela, perché perderlo importa ulteriori costi. Per quel motivo è aumentata anche la protezione e una volta perso uno smartphone, può essere rintracciato se si usano certi programmi per localizzarlo. Il fatto è che molte persone non li conoscono e non li hanno mai usati. Mi viene in mente un inconveniente accaduto ad un mio collega: quando perse il suo Blackberry 9790, preso dall’ansia rimase quasi stupito leggendo in un sito tecnologico com’è possibile ritrovare un cellulare perduto se si usano alcuni programmi piuttosto semplici. Perciò, di quei programmi, vorrei descrivervene due gratuiti e facili da usare che vi risparmieranno non solo soldi ma anche i nervi.

BlackBerry Protect è un’applicazione gratuita progettata per aiutarvi a trovare un BlackBerry perduto e proteggere anche le informazioni che il vostro smartphone contiene. Utilizzandolo, è possibile eseguire il backup dei contatti, sms, calendario e segnalibri in modalità wireless. Se il cellulare va perso, si va sul sito del programma per bloccare il vostro Blackberry ed è possibile cancellare tutte le informazioni non solo al telefono, ma anche sulla scheda memorica microSD. E’ possibile bloccare la schermata principale e farci apparire un messaggio per la persona lo trova, dopo di che è possibile localizzarlo sulla mappa e sapere dov’è. Nel caso che sia vicino, suonerà al massimo volume.

Ci sono alcune soluzioni anche se perdete iPhone, MAC o PC, oppure se ve li rubano. In quel caso vi può essere utile l’applicazione Prey. E’ in grado di scattare una foto della persona che ha rubato il dispositivo e inviarla al vero proprietario. Basta installarla e nel caso dello smarrimento, il dispositivo va controllato dalla pagina web dell’applicazione. Offre una localizzazione precisa. Usa il GPS del dispositivo ed i punti d’accesso Wifi per scoprire la sua posizione. Se auto-connessione wifi è abilitata, Prey tenterà di connettersi alla prima rete wireless aperta che trova, vi fa conoscere il vostro nemico scattandogli la foto con la fotocamera del vostro cellulare o webcam del vostro PC o MAC. Anche i vostri dati saranno al sicuro, perchè nasconderà tutte le informazioni dall’Outlook o Thunderbird, ed eventualmente rimuoverà le password salvate, in modo che nessuno possa entrare nei vostri dati. Prey bloccherà il vostro PC utilizzando il modulo serratura per rendere il dispositivo inutilizzabile a meno che venga inserita una password specifica.

Autore: Marta De Angelis by Mobile Shop

Se considerate utile quest’articolo o se conoscete altre applicazioni per rintracciare i dispositivi smarriti, condividete le vostre esperienze e consigli sul nostro forum!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *